Secondo un recente studio condotto dall’Università di Otago (nella Nuova Zelanda), l’abuso di alcol provocherebbe un aumento delle percentuali di rischio di sviluppare ben sette tipologie di cancro. Più si beve e più il rischio crescerebbe. Oltre a provocare molti altri disturbi e patologie, l’alcol sarebbe dunque strettamente correlato a sette tipi di tumore.

Ma quali sarebbero le parti del corpo maggiormente interessate? La bocca e la gola, la laringe, il fegato, il colon, l’esofago, il seno e l’intestino. La lista è stata stilata analizzando i dati pubblicati nel corso degli ultimi anni in merito al legame tra abuso di alcol e sviluppo di patologie oncologiche. Ciò sarebbe la prova, secondo i ricercatori neozelandesi, che l’alcol – ed in particolare il suo abuso – possa essere strettamente legato allo sviluppo del cancro. E d’altra parte i numeri sui decessi provocati dall’alcolismo sarebbero tutt’altro che irrilevanti. Si parla di almeno un milione e mezzo di morti in più all’anno dovuti al cancro provocato dall’abuso di alcolici.

Per le donne l’abuso di alcol è un fattore di sviluppo del cancro al seno: chi ne abusa avrebbe inoltre una percentuale superiore del 16 per cento di non sopravvivere alla malattia. Il rischio sale al 40 per cento per le donne che bevono regolarmente cinque o più unità di alcolici al giorno. Second i ricercatori che si occupano della correlazione tra abuso di alcol e cancro, questa causa ed effetto potrebbero essere dovuti al fatto che l’alcol va a danneggiare il codice genetico, scatenando poi la patologia.