Un’alimentazione poco equilibrata, il fumo o l’abuso di farmaci possono rallentare il lavoro del fegato. A base di Inositolo, Colina e vitamina E, Inosima Complex di Promin aiuta a ristabilire la normale funzionalità epatica e a sostenere la funzionalità cerebrale. Produce la bile necessaria alla digestione dei grassi, sintetizza il colesterolo e i trigliceridi, oltre a demolire e catturare le sostanze tossiche che il nostro corpo può assumere più o meno accidentalmente. Come se non bastasse è anche un deposito per la vitamina B12, il ferro e il rame. Queste sono solo alcune delle più importanti funzioni del fegato, il cui buon funzionamento influisce sul benessere di tutto il nostro organismo.

Per questi motivi il fegato può essere paragonato ad un lavoratore modello: sempre puntuale, efficiente e che difficilmente si lamenta per il troppo lavoro. Tuttavia, l’abuso di farmaci, una dieta non idonea, lo stress, l’inquinamento, eccetera possono affaticare quest’organo e causare sintomi e disturbi anche importanti, rallentando il suo lavoro. Affidandosi al parere medico, si può seguire un piano di depurazione che includa una dieta ad hoc e degli integratori che aiutino il fegato a recuperare una buona funzionalità: “Studi passati e recenti hanno osservato che le persone che hanno disturbi epatici mostrano significative riduzioni di Inositolo”, spiega Federico Pialorsi, responsabile del reparto Ricerca e sviluppo dell’azienda Promin, attiva da oltre un trentennio nella ricerca nutraceutica e produttrice di Inosima Complex, integratore di Inositolo, Colina e vitamina E in compresse a lento rilascio fisiologico “Da molti anni l’Inositolo viene utilizzato sia nella medicina tradizionale, sia in quella naturale, come un valido aiuto per la depurazione epatica”.