Il test veloce, fai da te, per diagnosticare la presenza della sieropositività arriva anche in Francia. Dopo essere stato introdotto nei mercati americano e inglese (di quest’ultimo ne avevamo già parlato in un precedente articolo), anche per i francesi sarà molto più semplice e veloce poter scoprire di avere o meno il virus dell’Hiv. Un modo, questo, per permettere di ricevere immediatamente cure idonee e per evitare di contagiare altri soggetti (e soprattutto per evitare il più possibile che la sieropositività si trasformi in Aids).

Negli Stati Uniti il test fai da te per la sieropositività costa circa 40 dollari mentre in Inghilterra il prezzo si aggira intorno ai nostri 40 euro. In Francia, invece, il test sarà in vendita a soli 25 euro e si chiamerà Autotest VIH. Il suo funzionamento sarà davvero molto semplice: basterà prelevare una goccia di sangue da un dito e il test, in quindici minuti, effettuerà tutte le analisi del caso, fornendo infine la risposta. La sua attendibilità sfiora il 100 per cento (99,8) e si può acquistare in farmacia, senza alcun bisogno di presentare la ricetta medica. Un passo avanti davvero non male per combattere contro la sieropositività e l’Aids.

In realtà, negli Stati Uniti, questo non è l’unico test veloce e fai da te presente in commercio. Gli americani hanno a disposizione una vasta gamma di test fra cui scegliere e sembra che tutti siano piuttosto attendibili. In Italia, purtroppo, il test non è stato ancora messo in vendita e al momento non è ancora possibile se e quando esso farà ingresso nel nostro mercato.

Aids: la pillola per prevenire l’Hiv

Novità anche in merito al fattore prevenzione perché uno studio inglese avrebbe confermato che il trattamento con la pillola Truvada sarebbe piuttosto efficace nella protezione dall’infezione. In realtà questa pillola era già impiegata come terapia per l’Hiv e solo di recente la sua funzione è stata ampliata, fino a giungere ad uso che è puramente a scopo preventivo.

Gli esperimenti condotti dai ricercatori avrebbero infatti dimostrato che assumere regolarmente il farmaco ogni giorno, farebbe abbassare notevolmente la percentuale di rischio di contrarre il virus (la pillola va ovviamente coadiuvata con altri mezzi di prevenzione). Questo non è stato però l’unico studio che avrebbe dimostrato l’efficacia della pillola Truvada, visto che anche altri ricercatori ne avrebbero garantito gli effetti.