Per i tempi di semina e di trapianto delle varie piante, si può fare riferimento a un qualsiasi calendario  che riporti i cicli lunari.  In ogni caso si tratta di indicazioni di massima che ogni orticoltore deve affinare in relazione al clima della propria zona e sulla base delle indicazioni fornite da altri orticoltori locali e/o delle condizioni rilevate personalmente nel corso degli anni, magari redigendo un proprio calendario.

Da considerare sono inoltre le temperature minime del terreno per la germinazione degli ortaggi più utilizzati nell’orto:

  • A partire da 5°C: carota, cavolo cinese, piselli.
  • A partire da 7°C: fava, broccoli.
  • A parti re da 10°C: bietole, sedano, cavoletti di Bruxelles, cavolfiori, lattughe, prezzemolo, cipolla, erba cipollina, cipollotti, porri.
  • A parti re da 13°C: crescione, carciofi, ravanelli.
  • A partire da 15°C: cavoli, spinaci, dente di leone, patate, rafano.
  • A parti re da 16°C: cicoria, fragole.
  • A partire da 17°C: cardi, zucchine.
  • A partire da 20°C: peperoni, zucche, fagioli, peperoncino, cetriolo, girasole.
  • A partire da 25°C: melanzana, meloni, mais, pomodori.