Avere ventre piatto e addominali scolpiti è il sogno di quasi tutte le donne. Disfarsi della pancetta o delle maniglie dell’amore non è in realtà così difficile: alimentazione sana ed esercizio fisico, costanza, impegno e voglia di essere attive sono gli elementi giusti per ottenere una forma fisica che possa soddisfare di più e che possa permettere di indossare  i capi di abbigliamento preferiti.

Per quanto riguarda gli esercizi fisici per ottenere addominali bassi scolpiti, eccone un elenco per allenarli al meglio.

Esercizi per gli addominali bassi

Come primo esercizio, ci si può stendere a terra, sollevare i piedi e poi allargare e chiudere le gambe, in modo che i piedi vadano a incrociarsi in maniera alternata. Sempre stando stese a terra poi, è possibile portare le gambe verso il petto, andando a sollevare il bacino lentamente.

Un altro esercizio utile per allenare gli addominali bassi stando stese a terra è quello di battere dal basso verso l’alto i piedi, sempre in maniera alternata, e mantenendo allungate le gambe.

Stando sempre stese sul pavimento – magari utilizzando un tappetino -, con la schiena ben aderente a terra e le braccia incrociate dietro la testa, si può iniziare a stendere la gamba destra e portarla verso l’alto, mantenendo il piede a martello. La gamba destra viene fatta scendere lentamente e il movimento si ripete con la gamba sinistra.

La bicicletta

Un esercizio molto valido per i allenare meglio gli addominali bassi è quello della bicicletta. La posizione iniziale da assumere è sempre quella stesa a terra, supine, con le braccia distese lungo i fianchi (o, se si preferisce, incrociate dietro la testa) e le gambe leggermente sollevate, per permettere alle ginocchia di arrivare al petto. Da questa posizione di partenza si fanno muovere le gambe come se si stesse pedalando una bicicletta. Fra una serie e l’altra di ripetizioni sarebbe opportuno far riposare le gambe per almeno due minuti.

Sollevamento del bacino

In questo esercizio per gli addominali bassi, le gambe devono essere sollevate verso l’alto mentre le braccia devono essere disposte, preferibilmente, lungo i fianchi. Espirando e contraendo gli addominali, bisogna piegare il bacino verso il petto, in modo che i fianchi vadano a sollevarsi. I piedi devono essere invece puntati verso l’alto. Nella fase finale dell’esercizio il bacino torna a terra, inspirando. L’esercizio dovrebbe essere ripetuto almeno dieci volte, andando ad aumentare il numero man mano che procedete con gli allenamenti.

Reverse crunch

Sempre in posizione sdraiata, le braccia parallele al copro, le gambe sollevate e le ginocchia piegate, si possono usare gli addominali per portare le ginocchia vicino al petto, in modo che i glutei vadano a sollevarsi dal pavimento. Lentamente si torna poi alla posizione di partenza e l’esercizio si ripete per almeno dieci volte. E’ fondamentale che il movimento sia lento perché in questo modo gli addominali lavorano di più e meglio.

Foto: Training her abs. Beautiful young woman in sports clothing exercising while lying on exercise mat – Shutterstock