Per contenere i livelli di acido urico, è bene evitare alimenti come: brodi di carne, aringhe, cervello, sardine, estratti di carne, cozze, caviale, sgombri, frattaglie e oca.

Da assumere con moderazione anche carni di manzo, di vitello, di maiale, bresaola, pesce, crostacei, legumi e cavolfiori. I cibi, invece, poveri di purine sono: yogurt, latte, formaggi e latticini, verdure e ortaggi, pasta, frutta, pane, semolino, riso, acqua, vino, caffè, olio, burro e tè. Questi alimenti possono essere, quindi, assunti liberamente.

È consigliabile, inoltre, una dieta ricca di grassi e fruttosio, che diminuiscono l’eliminazione degli acidi urici.