Abstral è un potente farmaco antidolorifico a base di Fentanile Citrato, appartenente alla categoria degli Analgesici oppioidi e generalmente utilizzato per la gestione del dolore episodico intenso in pazienti già sottoposti a terapia antidolorifica per dolore cronico da cancro. Nonostante la regolare somministrazione di medicinali oppiacei antidolorifici, capita infatti che si verifichi un dolore episodico intenso ed improvviso, tale da richiedere la somministrazione di un farmaco in grado di offrire rapido sollievo. Perché Abstral funzioni, il medico dovrà tuttavia identificare la dose più idonea al trattamento dello specifico dolore episodico. Nel corso di diverse manifestazioni dolorose è quindi possibile che si rendano necessari alcuni tentativi, con l’assunzione di dosaggi differenti di Abstral, prima di trovare la dose più idonea. Identificata la dose di Abstral in grado di controllare il dolore episodico intenso, il farmaco andrà assunto all’occorrenza, non più di quattro volte al giorno e lasciando trascorrere almeno 2 ore dall’ultima assunzione prima di trattare una nuova manifestazione dolorosa con Abstral.

Si tratta di un medicinale soggetto a prescrizione medica e da somministrare esclusivamente a pazienti considerati tolleranti alla terapia a base di oppiacei per il dolore persistente da cancro. Abstral è commercializzato sotto forma di compresse sublinguali, in differenti dosaggi. Il farmaco va lasciato sciogliere sotto la lingua, in modo che il principio attivo venga assorbito attraverso il rivestimento interno della bocca, così che inizi a svolgere velocemente la sua azione antidolorifica.

Per quanto riguarda gli effetti collaterali, i più frequenti comprendono:

  • nausea, vomito
  • capogiri
  • mal di testa
  • sonnolenza
  • respiro affannoso
  • infiammazione della mucosa orale
  • bocca secca
  • costipazione
  • sudorazione
  • affaticamento

Tra gli effetti indesiderati meno comuni si segnalano invece:

  • reazioni allergiche
  • tremori
  • vista disturbata o offuscata
  • battito cardiaco accelerato o rallentato
  • bassa pressione arteriosa
  • sensazione di confusione, disorientamento, ansia, irrequietezza, sbalzi di umore
  • mal di stomaco
  • ulcere della bocca, ulcere labiali o gengivali
  • perdita di appetito
  • alterazione del senso del gusto e dell’olfatto
  • ridotta sensibilità al tatto
  • sonno disturbato
  • disturbi dell’attenzione
  • eruzioni cutanee accompagnate da prurito e facilità di ecchimosi
  • dolore o rigidità articolare, rigidità muscolare