La salute dell’intestino è correlata al benessere di tutto il nostro organismo. La regolarità di tutti i processi intestinali gioca un ruolo fondamentale per la digestione dei cibi, l’assorbimento dei micro e macronutrienti e l’eliminazione delle scorie.

Tutti questi processi si svolgono quotidianamente nel nostro intestino e la loro regolarità dipende dalla nostra alimentazione e dal mantenimento di uno stile di vita attivo: questi fattori svolgono un ruolo di primaria importanza. Alimentazione e stile di vita contribuiscono a favorire l’equilibrio della microflora intestinale, funzionale alla buona digestione e alle difese immunitarie.

Studi scientifici hanno evidenziato che alcuni esercizi sono in grado di favorire la salute dell’intestino. favorendo il mantenimento di una regolare frequenza respiratoria e cardiaca e contribuendo alla buona circolazione e alle funzioni peristaltiche, ossia quei movimenti del nostro intestino che sono indispensabili per la progressione del cibo durante la digestione lungo tutto il tratto digerente.

Vediamo quindi 5 facili attività da svolgere in piena autonomia anche a casa propria.

Crunch a terra

Sdraiatevi sul pavimento con le ginocchia flesse e tenete i piedi ben appoggiati a terra, con tutta la pianta. La schiena e la testa sono appoggiate al pavimento. Le braccia possono stare distese lungo i fianchi.

L’esercizio consiste nello staccare la parte alta della schiena da terra, mantenendo la parte lombare aderente al suolo. È importante controllare la testa evitando di spingere il mento verso lo sterno. Gli addominali coinvolti in questo esercizio sono il retto addominale e gli obliqui esterni ed interni. Ripetere due serie da 8 movimenti.

Crunch inverso a terra a gambe flesse

Questa variante del crunch inverso, oltre ad essere più adatta ai principianti risulta più efficace nello stimolo della muscolatura addominale rispetto al crunch inverso a gambe tese.

La posizione iniziale di questo esercizio prevede di sdraiarsi a terra, mantenendo la schiena e la testa ben appoggiate al pavimento. Le braccia sono distese lungo i fianchi.

L’esercizio consiste nel flettere gli arti inferiori e portarli verso il petto. Ripetete due serie da 8 movimenti.

Twist supino

Sdraiati a terra con la schiena ben appoggiata al pavimento, piegate le gambe e tenete le braccia lungo i fianchi con i palmi delle mani in appoggio a terra. Staccate i piedi da terra e mantenendo le gambe unite alzate e quindi spostatele prima a destra e poi a sinistra fino a sfiorare terra. I muscoli addominali devono restare contratti durante lo svolgimento dell’esercizio. Ripetete due serie da 8 movimenti alternati.

Matsyasana

Matsyasana è una posizione (asana) di Hatha Yoga. Si tratta di un esercizio che ha come scopo quello di favorire la respirazione profonda e tonificare ed allungare la muscolatura addominale.

Posizionatevi supini, con le gambe unite e stese, quindi sollevate leggermente il bacino e fate scorrere le mani sotto ai glutei con i palmi verso terra, le braccia dovranno stare sotto la schiena con i gomiti vicini. Spingete a questo punto il torace in alto e reclinate la testa indietro per inarcare la schiena. Rilassate quanto possibile le spalle e allungate le braccia lungo i fianchi. Tenete la posizione e respirate regolarmente.

Pawanmuktasana

Questa asana dinamica favorisce la riduzione del gonfiore addominale e l’eliminazione dei gas intestinali: pawan significa vento, mukta è liberare e asana significa appunto posizione.

Sdraiati sulla schiena piegate una gamba, portate il ginocchio al petto e premete con forza contro lo stomaco con l’aiuto delle mani. Allo stesso tempo, sollevate la testa verso il ginocchio flesso. Ripetete l’esercizio con l’altra gamba, quindi eseguite nuovamente il movimento con entrambe le gambe piegate sul petto.

Questi esercizi mirati vanno inseriti in un contesto di buone abitudini quotidiane: salire a piedi le scale, camminare per almeno 30 minuti al giorno, , mangiare ad orari regolari e riposare correttamente.